venerdì 19 febbraio 2016

Laurea in Ingegneria energetica ed in Ingegneria civile all’Università degli Studi del Sannio per studenti del Bhutan

Laurea in Ingegneria energetica ed in Ingegneria civile all’Università degli Studi del Sannio per studenti del Bhutan
BENEVENTO - Unisannio: si laureano in ingegneria due studenti del Bhutan. Seduta di laurea internazionale stamani, 19 febbraio 2016, all’Università degli Studi del Sannio per due studenti provenienti dallo stato asiatico del Bhutan che hanno conseguito la laurea magistrale in Ingegneria energetica ed in Ingegneria civile. I dottori Samten Lhendup e Karma Tempa, della Royal University of Bhutan, hanno avuto la possibilità di specializzarsi in una università italiana grazie a LEADER, un progetto Erasmus Mundus finanziato dalla Commissione Europea con 3 milioni di euro, con l’obiettivo di formare eccellenze accademiche provenienti dai quattordici Paesi asiatici coinvolti, tra cui Cina, India, Tailandia, Bangladesh, Nepal, Bhutan, Afghanistan, Pakistan, Corea del Nord. I primi a laurearsi sono stati i due studenti del Bhutan.
 Samten Lhendup ha conseguito la laurea magistrale in Ingegneria energetica, con una tesi di laurea in Tecnica del controllo ambientale dal titolo “Energy performance of residential buildings in Bhutan: methods and technologies for reducing energy consumption and improving comfort conditions”, relatore il professore Filippo de Rossi.
Il dottor Karma Tempa ha conseguito la laurea magistrale in Ingegneria civile, con una tesi in Geotecnica dal titolo “Local seismic response study of Phuentsholing city, Bhutan”, seguito dal professore Armando Lucio Simonelli.
Nella commissione di laurea, presieduta dal rettore Filippo de Rossi, era presente anche il professore Colin Mc Culloch inviato dalla Pyongyang University of Science and Techologies della Korea del Nord. Per l’occasione, il professore Mc Culloch ha visitato le strutture accademiche e amministrative dell’Università del Sannio per l’avvio di una collaborazione didattica e scientifica che porterà studenti e dottorandi nordcoreani a specializzarsi presso l’ateneo sannita. 
Grazie al Progetto LEADER di cui è coordinatore il professore Matteo Mario Savino, per la prima volta l’ateneo sannita è capofila di uno dei più estesi progetti europei di ricerca e formazione, che consente anche agli studenti ed ai ricercatori europei di trascorrere periodi di studio e ricerca in prestigiose università asiatiche.

Nessun commento:

Posta un commento