lunedì 21 dicembre 2015

Servizi innovativi per studenti e personale del Politecnico di Bari dall'accordo con UBI Banca Carime

Servizi innovativi per studenti e personale del Politecnico di Bari dall'accordo con UBI Banca Carime
BARI - Firmato l’accordo tra il Politecnico di Bari e il nuovo tesoriere UBI Banca Carime, nuovo istituto di credito di riferimento e dei servizi di tesoreria del Politecnico. Contratto triennale. Previsti servizi innovativi per gli studenti e il personale. Dal prossimo 1° gennaio 2016 UBI Banca Carime sarà l’istituto di credito di riferimento e del servizio di tesoreria del Politecnico di Bari. I rappresentanti delle due istituzioni: universitaria e bancaria, hanno firmato il 18 dicembre 2015, presso la sede del rettorato, il contratto che li legherà per i prossimi tre anni.
L’accordo sottoscritto con la Banca aggiudicatrice consentirà vantaggi e novità per il Politecnico: tra questi la carta elettronica (smart card), dotata di codice Iban, che consentirà operazioni bancarie agli studenti, senza costi di attivazione né di gestione (tasse universitarie, ricariche telefoniche, borse di studio, ecc., direttamente sul proprio corrente). La stessa smart card, potranno utilizzarla docenti, tecnici, amministrativi e bibliotecari, anche in modalità di badge e di firma elettronica. L’istituto bancario inoltre, metterà a disposizione del Politecnico, una nuova piattaforma di pagamenti, efficiente e innovativa.
«Di pari passo all’impegno per la didattica e la ricerca d’eccellenza - commenta il rettore del Politecnico, Eugenio Di Sciascio - proseguiamo con il potenziamento dei servizi, dopo l’apertura dello student center, la sala fitness, le nuove lavagne multimediali nelle aule. L’aumento, quest’anno, delle immatricolazioni – aggiunge – è un segnale importante e un incentivo a fare ancora meglio. Questa politica si rivolge anche al nostro personale – conclude. In particolare con le iniziative di sostegno al reddito, come dimostra la recente attivazione della polizza sanitaria integrativa, a cui oggi aggiungiamo una serie di servizi bancari a condizioni vantaggiose, rispetto al mercato».
Alla dichiarazione del rettore, si aggiunge Raffaele Avantaggiato, direttore generale di Banca Carime. «Siamo orgogliosi di aggiungere il Politecnico, struttura all’avanguardia, nel nostro gruppo di importanti enti». Peraltro il nostro istituto, già tesoriere dell’Università di Bari, può contare su una forte specializzazione di settore. Banca Carime è dal 2007 infatti, la banca di riferimento nel meridione del Gruppo UBI Banca. Conta 216 agenzie e dispone di un’ampia gamma di prodotti, tra i quali servizi tecnologicamente all’avanguardia nell’ambito dei sistemi di pagamento e della consulenza.
Sul piano operativo, il direttore generale del Politecnico, Antonio Romeo, fa sapere di essersi «ispirato», nella stesura del capitolato dell’appalto, «ai migliori istituti del panorama nazionale e internazionale» e aggiunge: «E’ una ulteriore conferma dell’eccellenza che il Politecnico ha già saputo dimostrare nel corso degli anni, pur in un territorio complesso qual è il nostro. Attraverso il potenziamento dei servizi innovativi diamo concretezza al principio della centralità dello studente».

Nessun commento:

Posta un commento