sabato 17 ottobre 2015

Italo Vignoli, membro della Document Foundation e fondatore di Libre Italia, al Liceo "Manzoni" di Caserta

CASERTA - Il Manzoni incontra il fondatore di Libre Office: l’open source come programma di inclusione sociale. Venerdì, 16 ottobre 2015, al liceo Manzoni di Caserta si è tenuto un importante convegno conclusivo del progetto “Diversamente Informatizzati”, finanziato dal Ministero, in cui è stato presentato il blog realizzato per costruire il “diario di rete”, utile a socializzare e a condividere esperienze e pratiche educative.
Ad aprire il convegno la dirigente Adele Vairo, che ha salutato e ringraziato tutti i partecipanti, apprezzando l'importanza della tematica, sia per l'utilizzo delle nuove tecnologie nella didattica inclusiva sia per la condivisione e la divulgazione dei ben noti sistemi operativi liberi WiildOs e SO.DI.LINUX  già ampiamente corredati di Software Libero per il Sociale.
“Il nostro liceo – ha dichiarato la preside Vairo – già da tempo ha adottato il software libero nei propri laboratori e nei propri uffici. Siamo convinti – ha concluso – che questo nuovo modo di fare scuola, sia quello vincente”.
Sono intervenuti inoltre la professoressa Maria Grazia Guarino, referente del Centro di supporto alla Disabilità CSA di Caserta, Maurizio Fucile, esperto informatico DSA, Michela Vinciguerra, Psicologa/psicoterapeuta e il Armando Rispoli, Responsabile SA.RI. Psicologia di Caserta. 
L'iniziativa è stata realizzata grazie alla progettazione dei professori Carmela Pirozzi, Salvatore Cuomo e Giuseppe Luchena, docenti del Manzoni, liceo che tra le altre cose è sede provinciale del CTS Centro di Supporto ai CTI di Caserta (Centri Territoriali per l’Inclusione), e che già da qualche anno sperimentano le nuove tecnologie come strumenti per la didattica e l'educazione, utilizzando soprattutto software liberi e open source.
Al dibattito degli studenti è intervenuto Italo Vignoli, membro della Document Foundation e fondatore di Libre Italia, che ha presentato una relazione sul tema “Consapevolezza, libertà digitale, collaborazione, condivisione, inclusione, educazione alla legalità, risparmio, rispetto delle norme: il coraggio di una scelta”.
Lungo l’incontro, ma ciò nonostante l’attenzione degli studenti è stata sempre al massimo. Tante sono state le domande e tanti gli spunti di riflessioni offerti nel corso del dibattito.
Italo Vignoli ed il Digital Champion Fausto Napolitano al termine dell’incontro, hanno incontrato gli alunni del LUG Manzoni, gruppo informatico d’istituto, per svolgere un'attività laboratoriale sul tema “Il software libero per il sociale”, per quello che per intenderci sarà un interessante momento di condivisione delle conoscenze e di crescita democratica in rete.
Al termine dell’incontro è stato inoltre stipulato un protocollo d’intesa tra il Manzoni e Libre Office, con il quale le parti si impegnano a continuare l’opera di promozione e divulgazione delle buone pratiche derivanti dall’utilizzo dell’open source.
Gli eventi, ovviamente, non si fermano qui. Prossimo appuntamento tutto Manzoniano, il linux day, che anche quest’anno sarà ospitato come unica sede provinciale dal liceo Manzoni.

Nessun commento:

Posta un commento